Ultime dal Comune
...carico le news...

Dal 1 gennaio 2005 si reso operante il D.L. 8 maggio 2001, n.215 ( modificato dalla Legge 23 agosto 2004, n.226 ) che, introducendo la trasformazione dello strumento militare in professionale, sancisce la sospensione in tempo di pace dell'obbligo del servizio militare e, di fatto, del servizio civile sostitutivo ( obiezione di coscienza ) ad esso equiparato.
La normativa citata non sospende l'assoggettamento alla Leva. Pertanto, i Sindaci dei Comuni ( vista la Legge 237/1964, artt. 34 e segg. ) sono tuttora tenuti alla compilazione della Lista dei giovani maschi al compimento del 17° anno. Tale Lista sarà affidata alla cura degli Uffici Leva comunali, i quali dovranno provvederne all'aggiornamento.

Rimane compito degli Uffici Comunali la tenuta e l'aggiornamento dei Ruoli Matricolari, relativi alle classi 1985 e anteriori, fino al compimento del 45° anno. Tali registri stanno assumendo un crescente valore documentale, essendo, in certi casi l'unica fonte di dati inerenti il servizio militare del cittadino.

Cessati i compiti di precettazione a visita di leva, istruzione di pratiche per domande di dispensa, i rapporti degli Uffici Leva comunali con l'utenza saranno limitati al rilascio di certificati attestanti la iscrizione nelle liste di leva e certificati comprovanti l'esito di Leva.

Gli Uffici Comunali rimangono disponibili a fornire, nei limiti concessi, informazioni sui dati del servizio militare del cittadino che ne faccia richiesta per usi consentiti dalla legge.

Per maggiori informazioni sul servizio civile, visita il sito dell' Ufficio Nazionale per il Servizio Civile